Come superare l’ansia durante i trattamenti di fertilitá

Arrivó un bel giorno in cui ti sentisti preparata per avere un figlio. Poi peró passarono i mesi, gli anni, numerose visite, controlli ginecologi e numerose delusioni ed ora ti ritrovi in questa montagna russa di emozioni che é il trattamento di fertilitá.

Tutte le persone che si trovano a dover affrontare questo processo probabilmente portano con se da tempo un fardello pesante pieno di incertezze e di tentativi non andati a buon fine, il che avrá creato alti livelli di ansia in questi pazienti

Purtroppo questo stato emozionale non ha una soluzione miracolosa e non é sufficente scocchiare le dita per farlo sparire, peró é possibile capire di che si tratta, da dove viene e quali sono le linee guida da seguire per poterlo ridurre a dei livelli ragionavoli e controllabili.

Da dove viene l’ansia?
Nonostante oggi siamo qui per cercare di limitare i livelli di ansia, dobbiamo sapere che si tratta di un sistema di supervivenza molto utile e che appartiene agli esseri umani sin dalla preistoria, sin dall’epoca in cui si viveva nella foresta e c’era bisogno di cacciare per procurarsi del cibo senza cercare di diventare preda di animali feroci

Di fornte a questa situazione di periolo possono scattare tre possibili risposte: la lotta, la fuga ed il rimanere totalmente paralizzati.

Cos é l’ansia
Sono passati i secoli ed i pericoli fisici sono stati sostituiti dai pericoli psicologici.

L’ansia é il risultato di una situazione di stress prolungato  nel quale questo meccanismo, progettato per iniettarci energía in determinate situazioni, viene impostato come sistema di funzionamento operativo abituale.

Come ridurre l’ansia

Sonrisa-e1493016888493-300x200Imparare a gestire le emozioni

Ci hanno insegnato che esistono emozioni buone come l’allegria, l’amore e la serenitá ed altre meno buone come la rabbia, la tristezza, la paura ed il senso di colpa.

Nella maggior parte dei casi tendiamo a reprimere i sentimenti del secondo gruppo, a non esprimerle e molte volte addirittura a non sentirle. Tuttavia, il fatto stesso di reprimere le emozioni provoca ansia in quanto si produce l’effetto “pentola a pressione” che fa si che quando si arriva al limite si puó arrivare ad esplodere.

Consapevolezza

A una parte della nostra mente piace molto farsi continuamente dei film tanto che costantemente ci fa viaggiare al passato e proiettare al futuro ma solo raramente ci fa vivere il presente che é quello che realmente ci carica le pile.

Fare esercizio

E´ possibile che non sia quello di cui piú si ha voglia in questo momento, peró sicuramente puó essere di aiuto dal momento che il corpo é stato creato per muoversi e la mancanza di movimiento genera tensione muscolare e stress. L’attivitá física aiuta a eliminare un ormone chiamato cortisolo, conosciuto come l’ormone dello stress. Questo é dovuto al fatto che l’esercizio aiuta a liberare endorfina celebrale, che sono analgesici naturali del corpo. Non é necessario fare esercizio in maniera intensa, peró si é necessario e consigliabile fare attivitá física.

Ridere

Anche la risata aiuterá la chimica nel nostro cervello. Qualsiasi opportunitá si abbia per poter ridere, come andare a teatro a vedere uno spettacolo comico, iscriversi a un corso di risoterapia o vedere una serie tv comica, ti aiuterá ad alleggerire l’ansia.

Prendersi cura del proprio corpo

Dobbiamo prenderci cura di noi stessi e coccolarci perché ce lo meritiamo. Proprio perché stiamo pasando per un momento doloroso della nostra vita, abbiamo bisogno di fare cose che ci facciano sentire bene.

Il contatto fisico

Non ci riferiamo solo ad avere rapporti sessuali che possono in questo momento risultare quello di cui non abbiamo voglia, ma soprattutto ci riferiamo al contatto físico come accarezzare o essere accarezzati. Dare o ricevere affetto da parte di chiunque puó risultare un gran aiuto per ridurre l’ansia.

 

Posted in Fertilità/Infertilità, PMA

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*