L’importanza del grossore endometriale

L’endometrio, tessuto che ricopre la parte interna dell’utero, funge da letto o culla che accoglierá gli embrioni durante il processo di attecchimento.

Durante questo processo, inizialmente l’embrione trova il suo luogo ideale dentro la cavitá endomentriale, processo questo che viene chiamato di “posizionamento”. Successivamente entra in contatto con l’endometrio durante il processo di adesione ed infine é quando si produce l’invasione del trofoblasto embrionario.

Sappiamo, quindi, che é di vitale importanza que questa “culla” sia ben preparata affinché avvenga la gravidanza. Pertanto gli ormoni sessuali (l’estradiolo e il progesterone) si attivano preparando l’endometrio affiché si trovi nel periodo di massima recettivitá.

Per questo, durante i cicli dei trattamenti di riproduzione, diamo grande importanza all’aspetto endometriale e cerchiamo di ottenere l’adeguata preparazione utilizzando o questi ormoni (estrogeni e progesterone) o il ciclo ovulatorio naturale della paziente per raggiungere un ottimo endometrio durante il transfer embrionario.

Implantacionembrionaria2Tradizionalmente  viene considerato ottimo quell’endometrio con un aspetto ecografico trilaminare e con uno spessore tra i 7 ed i 14 mm. Tuttavia esistono determinati casi nei quali é difficile raggiungere questo obiettivo. Esistono patologie, infatti, come le sinechie uterine (aderenze all’interno dell’utero), o interventi chirurgici effettuati in passato all’utero o l’endometriosi o dei deficit ormonali che si manifestano ed ostacolano il raggiungimento dello spessore di 7 mm e che possono portare a numerose cancellazioni dei transfer embrionali.

La buona notizia é che recentemente é stato pubblicato uno studio che dimostra buone percentuali di gravidanza anche con spessori endometriali al di sopra dei 5 mm.
Questo suppone un importante cambio nella pratica clinica consueta, cosí come anche nei tempi e nelle cancellazioni dei trattamenti di riproduzione assistita.

In questo modo lo spessore endometriale, che tanto preoccupa le nostre pazienti affette da endometriosi o patologie uterine, perde un pó l’importanza che fin’ora gli era stata data, e viene dimostrato che si possono ottenere eccellenti  percentuali di gravidanza anche con endometri con uno spessore al di sopra dei 5mm.

Dra. Elena Traverso.
Especialista en Endometriosis

Posted in Fertilità/Infertilità, PMA

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*